46 / 100

LOREDANA BRIGANDI'

pianist

A pianist of great temperament and overwhelming musicality, LOREDANA BRIGANDI is a virtuoso who combines great interpretative elegance with extraordinary technique, allowing her to tackle the greatest challenges of the keyboard.

Born in Calabria (Italy) she began studying the piano at the age of six. At nine she was admitted to the “F.Cilea” Conservatory of Reggio Calabria, which she attended until 1979, when she moved to Rome, graduating in 1982 with top marks at the “S.Cecilia” Conservatory, under the guidance of Francesco Martucci, pupil of the great Neapolitan teacher VINCENZO VITALE.

She continues her studies with SERGIO PERTICAROLI in Rome, at the Mozarteum in Salzburg, and in London with MARIA CURCIO. During her years of refinement, she simultaneously engaged in intense concert and teaching activities, being appointed as a Professor of Piano at the Conservatory of Reggio Calabria at just nineteen, and being invited to conduct several Master Classes.

Her musical journey is marked by small milestones, successes, and important encounters for her development, such as the one with the renowned conductor CARLO MARIA GIULINI, which led her to refine her skills in London with the great teacher Maria Curcio. In the mid-1990s, she founded the Accademia Filarmonica Reggina, of which she would serve as both President and Artistic Director.

Thus the Serate Musicali were born, an International Chamber Music Festival through which she not only established friendships with great musicians such as GYORGY SANDOR and ALIRIO DIAZ but also earned admiration for her piano skills.

In 1996 her name gained in the limelight of international discography with the release of the complete Studies op.70 by IGNAZ MOSHELES, recorded in a world premiere for Nuova Era Records, a work that was received in the most flattering way by critics, and broadcast by the most important Italian broadcasters, such as RadioTre Suite, Filodiffusione RAI, Vatican Radio and major European broadcasters.

In September 1997, after thirteen years of teaching, she decided to interrupt the teaching activity in which she held a professorship at the “F.Cilea” Conservatory. In 1999, another world premiere recording was released on the market: the complete Sonatinas by FRIEDRICH KUHLAU, in two volumes.

In the same year, she performed at the “C. FELICE” Theatre in GENOVA in an extraordinary performance of the hyper-virtuosic and almost unplayed Tchaikovsky’s Piano Concerto no.2 op.44. From 2000 to 2006, she dedicated herself almost exclusively to the rediscovery and valorizations of unexplored repertoire from the past, searching for works that had aroused her interest not only from a musicological point of view, but above all as an interpreter.

In 2000 she rediscovered at the Royal Library in COPENAGHEN the Sonatas, Variations and Rondos by Friedrich Kuhlau, works recorded in 2002 at the Auditorium of Radio Svizzera in LUGANO, again for Nuova Era. Also in the same year, she returned for the second time to Denmark in search of new works by Ignaz Moscheles, bringing to light the Sonatas, Fantasies, and Variations, published a few years later by Dynamic.

The CD was reviewed by GRAMOPHONE, the most authoritative international classical music magazine, who praises her talent. In 2007, THE NEW YORK TIMES honored her with a half-page review of the Sonatinas by Friedrich Kuhlau, eight years after their release.

To this day, her works are broadcasted by the most important Radio Stations worldwide such as Radio Swiss Classic, Radio France, the Dutch giant NPO Radio 4, SWR2 Radio in Germany, Argentina Radio Cultura Musical, Buenos Aires Classical Radio, Radio Amadeus, and Rádio Nacional, and in the United States, by NPR, US national public radio, and KCME, Colorado Springs Classical Radio. 

In July 2022, after many years of absence from the music scene, she recorded the Chopin CD “4 BALLADES and 4 IMPROMPTUS” for Movimento Classical.
Recently released by Dynamic her latest recording work on the Sonatas by the Italian composer STEFANO GOLINELLI. From the academic year 2022/23 she is a piano professor in Rome at AIMART, International Music  Academy.

Pianista dal grandissimo temperamento e dalla travolgente musicalità, Loredana Brigandì è una virtuosa che accomuna una grande eleganza interpretativa ad una tecnica straordinaria che le permette di affrontare le maggiori difficoltà della tastiera.

Calabrese di nascita, si avvicina allo studio del pianoforte all’età di sei anni. A nove, viene ammessa al Conservatorio “F.Cilea”di Reggio Calabria, che frequenterà fino al 1979, quando si trasferisce a Roma, diplomandosi nel 1982, con il massimo dei voti, al Conservatorio di “S.Cecilia”, sotto la guida di Francesco Martucci, allievo del grande didatta napoletano VINCENZO VITALE.

Si perfeziona con SERGIO PERTICAROLI, a Roma ed al Mozarteum di Salisburgo, e con MARIA CURCIO a Londra. Durante gli anni del  perfezionamento, svolge contemporaneamente un’intensa attività concertistica e didattica, con l’assegnazione di una Cattedra di Pianoforte Principale al Conservatorio “F.Cilea”di Reggio Calabria a soli diciannove anni, e l’invito a tenere diverse Master Class.

La sua ascesa musicale è scandita da piccole tappe, successi ed incontri importanti per la sua formazione, come quello con il celebre direttore d’orchestra CARLO MARIA GIULINI, grazie al quale si è perfezionata a Londra con la grande didatta Maria Curcio. Nella metà degli anni ’90, fonda l’Accademia Filarmonica Reggina, della quale  sarà sia Presidente che Direttore Artistico.

Nascono così le Serate Musicali, Rassegna Internazionale di Musica da Camera, grazie alla quale non solo instaura dei rapporti di amicizia con artisti del calibro di GYORGY SANDOR ed ALIRIO DIAZ, ma ne ottiene l’ammirazione per le sue doti pianistiche.

Nel 1996  il suo nome spicca alla ribalta della discografia internazionale con l’uscita dell’integrale degli Studi op.70 di IGNAZ MOSHELES, incisi in world premiere per la Nuova Era Records, lavoro che viene accolto nel modo più lusinghiero dalla critica , e mandato in onda dalle più importanti Emittenti italiane, quali RadioTre Suite, Filodiffusione RAI e Radio Vaticana, e dalle maggiori Emittenti europee.

Nel settembre del 1997, dopo tredici anni di insegnamento, decide di interrompere l’attività didattica che la vedeva titolare di cattedra al Conservatorio “F.Cilea”. Nel 1999, l’uscita sul mercato discografico di un’altra world premiere recording: l’integrale, in due volumi, delle Sonatine di FRIEDRICH KUHLAU, il compositore tedesco, della fine del ‘700, del quale erano sconosciute altre opere, al di fuori delle famose Sonatine.

Nello  stesso anno si esibisce al Teatro “C.FELICE” di GENOVA in una straordinaria performance del Concerto n.2 op.44 di Tchaikovsky. Dal 2000 al 2006 si dedica quasi esclusivamente alla riscoperta, alla divulgazione ed alla valorizzazione del repertorio inesplorato del passato, andando alla ricerca di altre composizioni, che avessero suscitato il suo interesse non soltanto dal punto di vista musicologico, ma soprattutto come interprete.

Nel 2000 ritroverà alla Royal Library di COPENAGHEN le Sonate, le Variazioni e i  Rondò di Friedrich Kuhlau, opere incise nel 2002 all’Auditorium della Radio Svizzera di LUGANO, sempre per la Nuova Era. Nello stesso anno, si reca per la seconda volta  in Danimarca alla ricerca di nuove opere di Ignaz Moscheles. Ritroverà le Sonate, le Fantasie e le Variazioni, che verranno pubblicate qualche anno dopo dalla Dynamic.

Il CD viene recensito da GRAMOPHONE, la più autorevole rivista internazionale di Musica Classica, il cui critico ne  elogia il suo talento. Nel 2007  il NEW YORK TIMES la onora di una mezza pagina, recensendo le Sonatine di Friedrich Kuhlau ad otto anni di distanza dalla loro uscita.

A tutt’oggi i suoi lavori vengono trasmessi, oltre che dalla Radio Vaticana e dalla Filodiffusione RAI, anche dalle più importanti Emittenti Radio mondiali come Radio Swiss Classic, Radio France, dal colosso olandese NPO Radio 4, dalla Radio SWR2 in Germania, dalle argentine Radio Cultura Musical, Buenos Aires Classical Radio, Radio Amadeus e Radio Nacional, e negli Stati Uniti, dalla NPR, la radio nazionale statunitense, e dalla KCME, la Radio Classica di Colorado Springs.

A dicembre 2022, dopo molti anni di assenza dalla scena musicale, registra per l’etichetta Movimento Classical il CD “4 BALLADES and 4 IMPROMPTUS”. Di recente uscita il suo nuovo CD per la Dynamic, dedicato al compositore italiano dell’800 STEFANO GOLINELLI.
Dall’anno accademico 2022/23 è docente di pianoforte all’ AIMART, Accademia Internazionale di Arte e Musica  di Roma.